Pagina 2 di 46123...Ultima »

Fashion & Luxury Forum: 7 modi per far felice un manager del retail

FashionLuxuryForum Fashion & Luxury Forum: 7 modi per far felice un manager del retail

Il 27 novembre si terrà all’Hotel Melià di Milano il Fashion & Luxury Forum, l’evento dedicato alle aziende dell’alta moda e del lusso, che avranno l’opportunità di confrontarsi sulle ultime tecnologie del settore con case history e best practice presentate direttamente dalle imprese. Xenesys sarà presente con un’area espositiva e uno speech (inizio ore 9.40) dal titolo “Sette modi per far felice un manager retail del fashion-luxury“.

Andrea Preite, responsabile retail di Xenesys, passerà in rassegna 7 soluzioni e servizi pensati per risolvere le principali problematiche che un manager del settore del fashion luxury affronta quotidianamente:

  • la gestione dei processi legati al punto vendita,
  • la risoluzione delle loro problematiche IT e di processo,
  • il miglioramento della vendita assistita,
  • la gestione dell’immersive retail,
  • la possibilità di effettuare scelte strategiche sulla base dei dati di vendita,
  • la gestione dei contenuti digitali a livello centrale e periferico,
  • la veicolazione di una comunicazione coerente e integrata.

Scopri di più su www.forumretail.com.

 




All’EMC Forum va in scena il meglio del disaster recovery

bettin AllEMC Forum va in scena il meglio del disaster recovery

L’edizione 2013 dell’EMC Forum 2013 è stata l’occasione per presentare le ultime tecnologie dell’azienda IT americana e le migliori best practice e case history raccontate direttamente dai partner e dai clienti. E attraverso la presentazione di Marco Bettin, responsabile dei competence center DR, Backup e Storage in Xenesys, abbiamo parlato in anteprima del progetto di disaster recovery realizzato con EMC per il GSE, il Gestore dei Servizi Energetici in Italia.

Più sicurezza, maggiore flessibilità

Il progetto è nato dall’esigenza del cliente di garantire la costante funzionalità dei processi aziendali, anche in caso di fault dell’infrastruttura IT, e di ricorrere a soluzioni di virtualizzazione dello storage per gestire con maggiore flessibilità il futuro aumento dei dati (in corrispondenza della crescita del livello di servizio offerto ai clienti).

Implementando le più affidabili tecnologie di virtualizzazione dello storage e di disaster recovery, quali VPlex, RecoverPoint, Symmetrix VMax e Site Recovery Manager di VMWare,  in meno di 3 mesi abbiamo aumentato l’affidabilità dei siti di DR, portando i due di Roma a livello TIER 7 e quello di MIlano a TIER 5.

Tra i principali benefici:
  • azzeramento dei rischi di perdita dei dati in caso di fault (RPO=0) e azzeramento del tempo di ripartenza del servizio (RTO=0) nei siti di Roma;
  • possibilità di scegliere il punto di riavvio (tecnica di replica journaling) e di eseguire test di DR a Milano senza interruzione della replica dei dati da Roma;
  • gestione semplificata dei test e della messa in produzione del DR;
  • riduzione dei costi di storage.

Oggi GSE, uno dei principali player del settore energetico italiano, è quindi pienamente al sicuro dal rischio di perdita di dati e può garantire ai propri utenti interni ed esterni la massima operatività dei sistemi in caso di fault dei server, degli storage o di una intera sala macchine. Tutto questo risparmiando anche sui costi di storage.

Volete saperne di più?

 




Aspettando NRF 2014: maggiore convergenza tra mobile e desktop

mobile pos Aspettando NRF 2014: maggiore convergenza tra mobile e desktop

Abbiamo vissuto negli ultimi anni una crescita delle applicazioni mobili anche nel settore retail e sempre più spesso accade di trovarsi nei negozi di fronte a personale di vendita dotato di dispositivo mobile. Questi dispositivi e le applicazioni che vi sono installate aiutano il personale di vendita ad aumentare la produttività (minore costi e più rapidità) e a migliorare l’interazione con il cliente, dando risposte immediate e dettagliate anche in piena mobilità. Oggi stiamo assistendo a un altro importante cambiamento di rotta che porta alla convergenza tra soluzioni mobili e desktop.

Gli attuali dispositivi mobili per il retail sono palmari e tablet con una specifica dotazione hardware aggiuntiva (tipicamente un lettore barcode e un lettore per pagamenti elettronici) e questa convergenza è possibile grazie a degli specifici stand che li trasformano con semplicità in device desktop. Oggi il mercato delle soluzioni mobili per il retail non è più appannaggio esclusivo di Apple (e in parte di Google per i device dotati di Android), ma si sono affacciati sulla scena nuovi dispositivi mobili basati sul sistema operativo Windows 8 e dotati di dischi SDD che li rendono molto simili in termini di usabilità a un consueto desktop. E con l’aggiornamento alla nuova release 8.1 sono ancora più veloci e performanti.

Cambiano i device, cambiano anche gli applicativi. Per andare incontro alle esigenze di mobilità e flessibilità, i software retail diventano sempre più integrabili con l’eterogenea l’architettura IT dell’azienda e più scalabili in funzione delle specifiche necessità del singolo punto vendita. Il tutto possibile grazie anche alla tecnologia cloud, che consente una gestione centralizzata e sicura di tutti i processi retail da qualsiasi device e in mobilità.

Funzionalità e attenzione al design

Molti produttori hardware di soluzioni retail lanceranno questi nuovi stand (come ad esempio quello per iPad di Square, sintesi di minimalismo ed estetica) proprio in occasione del NRF 2014, l’appuntamento più importante per i retailer di tutto il mondo che si terrà a New York a gennaio 2014 (scopri le novità tecnologiche presentate al Retail’s Big Show 2013). E Xenesys sarà presente assieme al partner PCMS (http://bigshow14.nrf.com/company/pcms) per presentare in anteprima le ultime soluzioni tecnologiche in ambito retail.

Stay tuned per nuove anticipazioni sul futuro del retail!




Pagina 2 di 46123...Ultima »